Comunicato Stampa del Tavolo Asilo Nazionale

18/05/2017 di Redazione
Comunicato Stampa del Tavolo Asilo Nazionale

Il Tavolo Asilo Nazionale manifesta tutta la propria preoccupazione per le incaute dichiarazioni di alcuni esponenti del mondo politico e per le notizie apparse sulla stampa nazionale in ordine alle operazioni di soccorso in mare operate da alcune ONG nel Golfo della Sirte negli ultimi mesi.

Il Tavolo intende riaffermare la propria fiducia nella Magistratura inquirente e nel controllo di legalità da Essa svolto nelle attività del Terzo Settore, auspica solo che detto controllo di legalità non travalichi i confini di riservatezza e serietà di cui le indagini devono godere al fine di assicurarne il corretto compimento e la tutela dei principi costituzionali della presunzione di innocenza e di solidarietà, evitando di infliggere immeritati pregiudizi alle persone e agli enti che si adoperano per salvare la vita dei naufraghi

Si invita la Magistratura ed il mondo politico ad astenersi da esternazioni non suffragate da indizi e prove, che danneggiano eventuali indagini e in ogni caso il Terzo Settore tutto, anche per gli indebiti e scellerati accostamenti a vicende attualmente sotto processo.

Il Tavolo Asilo Nazionale rappresenta con fermezza la propria stima, fiducia, gratitudine e vicinanza nei confronti delle ONG, italiane ed estere, che da più di un anno svolgono in cooperazione con la Marina Militare Italiana e la Guardia Costiera le difficili operazioni di soccorso in Mare a largo delle coste Libiche, così sopperendo alle carenze di intervento di Frontex e dell'Unione Europea, che non solo si disinteressano dell'operatività dei soccorsi, ma latitano anche nella fase successiva di ricollocazione sul territorio europeo degli asilanti. Se c'è un'urgenza cui rispondere, questa non ci sembra di natura giudiziaria ma politica: che l'Europa smetta di alzare muri e di scaricare il peso dei soccorsi e dell'accoglienza sui Paesi di primo ingresso dei migranti nell'Unione, come l'Italia.

Il Tavolo Asilo Nazionale invita il mondo politico italiano ed europeo a farsi promotore di politiche efficaci e realistiche riguardanti il flusso di migranti dall'Africa e la loro accoglienza ed inserimento nella vita civile europea, auspicando la scelta di politiche tese a pacificare e rendere sicure le zone di maggiore emigrazione. Si eviti, invece, l'uso strumentale dell'attività svolta dalla Magistratura, che non può essere di alcun aiuto nella scelta di quelle politiche.

Si invita il Legislatore a non cedere alle istanze volte ad un appesantimento burocratico dell'istituto e dell'attività del soccorso in mare, attualmente disciplinato nelle Convenzioni internazionali.

Il Tavolo Asilo Nazionale, infine, auspica la creazione e l'incentivazione di corridoi umanitari sicuri e politiche dell'immigrazione capaci di ridurre i fenomeni di traffico di esseri umani prima causa di naufragi e morte nel mediterraneo.