Le scuole popolari. Per l'accompagnamento e l'inclusione sociale di soggetti a rischio di esclusione

12/12/2011 di Redazione

Le scuole popolari. Per l'accompagnamento e l'inclusione sociale di soggetti a rischio di esclusione

FOCUS - Casa dei Diritti Sociali coordina le attività di 13 scuole popolari favorendone i contatti e la raccolta e lo scambio di esperienze. Fornisce così strumenti per sviluppare metodologie di intervento innovative. Intorno all'insegnamento della lingua italiana ha predisposto  interventi di inclusione sociale come l'assistenza sanitaria e legale e laboratori interculturali finalizzati a sostenere e valorizzare l'inte(g)razione sociale dei migranti. L'obiettivo delle scuole è  garantire accoglienza e rappresentatività alle differenze, definendo un sistema di relazioni fondato sul riconoscimento delle lingue e delle culture native dei migranti e sull'offerta di una pluralità di strumenti utili per conoscere e orientarsi meglio in Italia. Le scuole popolari  riscoprono le esperienze e le conoscenze che ogni persona ha e con queste risorse sviluppano prassi democratiche di conoscenza, di inte(g)razione sociale, di intercultura, di cittadinanza. Le relazioni presentate al Seminario di Gaeta (27 giugno 2011) sono state composte, organizzate per aree tematiche ed integrate con le introduzioni ai sei capitoli e con gli interventi di Anna De Meo ('Università degli Studi di Napoli "L'Orientale") e Massimiliano Fiorucci ('Università degli Studi Roma Tre), curatori del volume "Le scuole popolari. Per l'accompagnamento e l'inclusione sociale di soggetti a rischio di esclusione".

Leggi il testo