Servizio Civile Nazionale - Scuole Popolari per l’insegnamento della lingua italiana ai migranti

di Redazione

Servizio Civile Nazionale - Scuole Popolari per l’insegnamento della lingua italiana ai migranti

Settore e area di intervento

A 04 - Assistenza Immigrati e Profughi

Periodo

Dal 2010

Sede di svolgimento

Roma, Fiumicino, Gaeta, Latina, Arce

Finanziatori

Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale

Descrizione progetto

L'area specifica di intervento del progetto è quella dell'insegnamento della lingua italiana e dell'educazione civica ai migranti, con particolare attenzione ai migranti di recente arrivo in Italia e/o a quelli che presentano una particolare fragilità sociale ed economica. L'obiettivo generale del progetto è quello di garantire l'accesso all'apprendimento della lingua italiana e dell'educazione civica da parte dei migranti, come fondamentale strumento di integrazione nel contesto italiano e come primo passo verso la conquista di una piena cittadinanza fatta di diritti e doveri. Il progetto prevede le seguenti attività:

1.1 Realizzazione di corsi di lingua italiana e educazione civica per stranieri di vari livelli

1.2 Realizzazione di percorsi di alfabetizzazione linguistica per singoli o piccoli gruppi

- organizzazione logistica dei corsi (predisposizione aula, acquisti materiale didattico, fotocopie)

- pubblicizzazione dei corsi (realizzazione e distribuzione locandine, ecc.)

- realizzazione delle lezioni in affiancamento a insegnanti esperti

- distribuzione del materiale didattico agli studenti

2. Attività di ludoteca per i figli delle studentesse

- programmazione delle attività di ludoteca e predisposizione di materiali e giochi

- realizzazione delle attività durante lo svolgimento delle lezioni dei corsi

3. Sportelli di orientamento degli studenti per l'accesso ai servizi ed ai diritti

- accoglienza e primo orientamento degli utenti sui diritti e sui servizi territoriali

- invio ai volontari esperti (avvocati, operatori dell'orientamento) per le prestazioni specialistiche

- compilazione delle schede degli utenti (nel rispetto della normativa sulla privacy)

- aggiornamento del data base informatico dei servizi territoriali