Today, Tomorrow, To Nino - campagna per il diritto allo studio dei minori e dei giovani svantaggiati (VI edizione)

di Redazione

Today, Tomorrow, To Nino -  campagna per il diritto allo studio dei minori e dei giovani svantaggiati (VI edizione)

Area di intervento

Scuole popolari/inte(g)razione linguistica - Educazione all'intercultura e alla società interculturale

Periodo

Settembre 2015 - agosto 2018

Località

Area metropolitana di Roma

Finanziatori

Costa Crociere Foundation

Descrizione Progetto

Il progetto ha l'obiettivo di contrastare un fenomeno in preoccupante crescita: l'abbandono precoce del percorso di studi da parte di minori in difficoltà economica e sociale. "Today, Tomorrow, To Nino" vuole promuove il diritto universale allo studio, sperimentando e diffondendo pratiche innovative di lotta alla dispersione scolastica.

Questo obiettivo è perseguito attraverso due azioni distinte: in primo luogo prendendo in carico minori in difficoltà, assicurando loro un supporto personalizzato che faciliti il successo scolastico e il proseguimento del percorso di studi; in secondo luogo, attraverso una azione di sensibilizzazione della popolazione e di raccolta fondi che vada a cofinanziare le azioni del progetto.

La campagna, finora completamente autofinanziata grazie alla diffusione di un calendario tematico e al decisivo contributo di numerosi volontari, per il triennio 2015-18 ha avuto un importante sostegno da parte della Costa Crociere Foundation.

In un periodo di grave crisi economica come quello che stiamo vivendo, il numero delle famiglie e dei minori in povertà cresce ancora più drammaticamente, così come il numero di coloro che abbandonano gli studi prematuramente, o di quelli che non studiano e non lavorano. Nino è simbolicamente un ragazzo che, pur vivendo una condizione di fragilità sociale e personale, vuole portare avanti un percorso educativo e di formazione per investire nel proprio futuro. Tuttavia, se non avrà i necessari supporti, rischierà di interrompere  gli studi e di rinunciare alle proprie aspirazioni, ritrovandosi in una condizione di marginalità.

Destinatari del progetto sono ogni anno circa 100 minori e giovani adulti dai 6 ai 20 anni dell'area metropolitana di Roma. Si tratta di minori di entrambi i sessi, diversi per età, Paese di provenienza, situazione familiare, tipologia di disagio. Tutti beneficiano dell'intervento di sostegno didattico e orientamento agli studi, così come di laboratori interculturali all'interno delle classi, mentre 30 studenti particolarmente bisognosi e meritevoli possono beneficiare di un percorso individuale di accompagnamento e di promozione sociale che potrà prevedere: un sostegno nei bisogni formativi che attengono al rafforzamento dei percorsi di studio; un accompagnamento nei rapporti con l'istituzione scolastica e con altri enti di riferimento per l'accesso alla cittadinanza; l'erogazione di una borsa di studio per finanziare l'acquisto di libri o le tasse scolastiche e ogni altra eventuale iniziativa che miri al rafforzamento del personale percorso formativo.

Tra i casi segnalati, una Commissione di esperti di FOCUS-Casa dei Diritti Sociali, formata da volontari qualificati e con competenze diversificate, selezionerà i casi ritenuti particolarmente fragili e che dimostrino una forte motivazione nel raggiungimento degli obiettivi.

Ogni minore individuato verrà affiancato da un tutor come persona di riferimento per la realizzazione degli interventi concordati. Il tutor accompagna il beneficiario nello svolgimento delle attività previste dal progetto personalizzato di intervento, compreso l'orientamento al percorso di studi, l'empowerment famigliare o l'accesso ai servizi del territorio.

Ogni mese sono realizzate anche attività che permettono ai ragazzi di incontrarsi e socializzare, e al contempo di conoscere e vivere risorse culturali e luoghi della città ai quali difficilmente accedono dei giovani svantaggiati.

Durante il progetto viene avviata una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi che vede, tra le altre cose, la realizzazione e distribuzione di un calendario tematico. A fine progetto si organizza un eventoad hoccon la partecipazione dei destinatari, dei volontari e di tutti coloro che sono coinvolti nella sua realizzazione, finalizzato alla presentazione dei risultati raggiunti, al riconoscimento ai minori coinvolti del compimento del percorso, alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica nei confronti del fenomeno della dispersione scolastica.

Partner

Istituti scolastici e altri enti del territorio (centri di formazione professionale, associazioni del terzo settore, servizi sociali, etc.)